EDIZIONE 2018

 

 

Anche quest’anno i più grandi maestri Italiani e Internazionali dell’arte pirotecnica, si danno appuntamento nella splendida cornice del Golfo del Tirone a Belvedere Marittimo (Cosenza), dove spettacolari fuochi d’artificio esploderanno a ritmo di musica seguendo un crescendo di emozioni e raccontando ogni giorno un tema diverso. Per l’edizione 2018 gli spettatori potranno godere anche di fantastici fuochi d’artificio diurni prima del tramonto. Nella serata conclusiva del 29 luglio, due tenori su un palco in riva al mare si esibiranno accompagnando con la loro voce lo spettacolo pirotecnico.

In attesa dei fuochi, tanti spettacoli animeranno le strade di Belvedere, sfilate di moda, marching Bands, artisti di strada, gruppi di ballo, estemporanee di pittura e un’orchestra sinfonica di 40 elementi.

Le giornate della manifestazione saranno ricche di eventi a cui poter prendere parte. Si comincerà dal mattino con Regata Velica, gara di nuoto e varie attività per grandi e piccini amanti dello sport, come ad esempio la Jinkana. Nel pomeriggio ci sarà il consueto appuntamento con le visite guidate attraverso la scoperta dei luoghi del centro storico e religioso del paese, dal Convento dei Cappucini dove sono custodite le reliquie di San Valentino fino ad arrivare al magnifico Castello Angioino Aragonese.

E sarà proprio qui, presso Piazza Castello, che avrà il via la manifestazione: “NDF Assalto al Castello” il 18 e il 19 agosto 2018. Un percorso enogastronomico attraverso il quale gli spettatori assisteranno tra un assaggio e l’altro al racconto dell’assedio Aragonese del 1289 nel quale il re, Ruggero di Sangineto, preferì perdere un figlio che veder capitolare il castello.

La rievocazione storica sarà narrata attraverso la performance di balestrieri, tamburini e spadaccini rigorosamente in costumi d’epoca coadiuvati da suoni, voci narranti e un eccezionale spettacolo di illuminotecnica.

L’elemento goliardico e godereccio del fuoco d’artificio, che riesce ad attrarre su di se migliaia e migliaia di fruitori si fa portatore di cultura attraverso la musica, la poesia e la storia del nostro paese.